Inflazione: Confael, definire un nuovo paniere Istat per tutelare le pensioni minime

22 Feb, 2022 | Comunicati Stampa

Marrella, effettuare una rilevazione sulla crescita dei prezzi di beni e servizi di cui effettivamente fanno consumo

Roma, 22 Febbraio 2022 – Un nuovo paniere Istat per tutelare le pensioni minime. E’ la proposta della Confael per arginare la difficile situazione che ogni giorno vivono i pensionati. ”L’andamento dei prezzi nei prossimi mesi – spiega il Segretario Generale della Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori, Domenico Marrella – l’Istat li stima al rialzo a conferma delle preoccupazioni che abbiamo già espresso mesi orsono con una crescita dell’inflazione che può protrarsi per lungo tempo. Una situazione difficile che condizionerà in maniera pesante i pensionati che sopravvivono con la minima, oltre a condizionate il mondo del lavoro, le famiglie e le imprese. Per questo chiediamo al governo e al Parlamento di cominciare a pensare a un nuovo paniere Istat per tutelare le pensioni minime”.

Commentando l’aumento esponenziale dei prezzi al consumo comunicato dall’Istat Marrella sottolinea che questo andamento dei prezzi ”riduce il potere reale di acquisto di salari e pensioni e, dunque, è necessario fare subito qualcosa”. Marrella ricorda e sposa una vecchia proposta dell’allora ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi: ”sganciare le pensioni dal tasso di inflazione oggi applicato e legarle ad una nuova inflazione. Ovvero alla crescita dei prezzi di un paniere di beni e servizi ad hoc, quelli di cui effettivamente fanno consumo i pensionati minimi”.

Secondo il Segretario Generale della Confael la priorità “è la tutela dei pensionati con un basso reddito perché sono proprio loro ad essere la fascia più debole della popolazione, oltre ai disoccupati. Bisogna avere il coraggio di affrontare queste situazioni con strumenti nuovi – conclude Marrella – che diano sicurezza e dignità a chi più ne ha bisogno”.