Governo: Marrella (Confael), la priorità adesso è avere un governo stabile

18 Lug, 2022 | Comunicati Stampa

Se lo strappo nella maggioranza non potrà essere ricucito è meglio andare al voto

 

Roma, 18 Luglio 2022 – “La priorità in questo momento è avere un governo stabile che porti avanti tutte le riforme necessarie per il Paese. Se lo strappo in seno alla maggioranza potrà essere ricucito lo si faccia in tempi brevi, altrimenti, si percorra la via di un nuovo governo per dare stabilità all’Italia”. Lo afferma, in una nota, il Segretario Generale della Confael, Domenico Marrella, in merito alla difficile situazione politica dopo le dimissioni del Presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Marrella si rivolge direttamente al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che, – sottolinea il leader della Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori – “ultimate le questioni impellenti sarà il giusto arbitro di una partita che per noi italiani ha il sapore di essere davvero l’ultima spiaggia”.

Secondo Marrella “da molti anni ormai il nostro Paese ha bisogno di stabilità e di certezze ormai perse. Il Paese, i lavoratori e gli imprenditori rischiano di pagare un prezzo alto per l’incertezza legata alla crisi di governo. Per questo motivo pensiamo che o si arriva a uno straordinario senso di responsabilità da parte di tutte le forze politiche per assicurare governabilità e stabilità, indispensabili in una fase economica e sociale così difficile, oppure meglio prendere subito la decisione del voto”.

Per il sindacalista “sono a rischio gli impegni per risollevare gli imprenditori da questi due anni di crisi, per realizzare il Pnrr e le riforme, per affrontare il drammatico impatto della guerra in Ucraina su famiglie e imprese”.