SINDACATI E IMPRESE
RIFORMARE LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA RIQUALIFICANDO GLI ENTI BILATERALI SETTORE

Il Segretario Generale Nazionale Domenico Marrella del sindacato CONFAEL esprime profondo cordoglio alle famiglie dei due operai morti nel cantiere navale di La Spezia, schiacciati da una pesante lastra metallica, rivolgendo nel contempo l’augurio di una pronta guarigione ai 4 lavoratori delle acciaierie venete di Padova per il gravissimo infortunio sul lavoro. “ Non possiamo lanciare solo retorici anatemi”, afferma Marrella.

Occorre andare al cuore del problema.” Quella odierna è certamente una brutta pagina della“ non sicurezza sul lavoro. Dal 2013 al 2017, in Veneto, continua Marrella, si sono verificati oltre 370 mila infortuni sul lavoro denunciati all’ INAIL. Di questi 560 hanno purtroppo perso la vita, con pesanti gravi ricadute familiari. E’ quanto mai necessario rivedere la stessa formula della contrattazione collettiva di lavoro, conferma Manlio Cardella, Segretario Nazionale Organizzativo con delega sindacale. Quella attuale non è più adeguata alle profonde trasformazioni del lavoro stesso, soprattutto con l’introduzione di nuove e più diffuse tecnologie. Appare oramai indifferibile una profonda revisione ed ammodernamento del sistema della contrattazione dove la formazione, l’informazione e gli organismi bilaterali sulla sicurezza sul lavoro devono assumere una indispensabile centralità nelle dinamiche contrattuali. Solamente la effettiva conoscenza di ogni singola mansione e dei rischi da essa derivanti in ordine alle diverse fasi lavorative fanno della prevenzione una prerogativa indispensabile della qualità del lavoro stesso. A seguito dei sopraggiunti eventi infortunistici la Confael, informa Manlio Cardella, dedicherà parte dei lavori del prossimo Consiglio Nazionale che si terrà a Fiuggi il 21 e 22 maggio 2018 ai temi della sicurezza, della prevenzione e degli Organismi Paritetici Bilaterali, nei settori produttivi più esposti.