Centrale Suviana: Marrella (Confael), Necessario prevenire incidenti, non possiamo limitarci a accertare le cause

10 Apr, 2024 | Comunicati Stampa

L’obiettivo che dobbiamo raggiungere è la messa in sicurezza degli impianti in tutti i cantieri d’Italia

 

Roma, 10 Aprile 2024 – La Confael si stringe al dolore delle famiglie dei tre operai morti nello scoppio alla centrale di Suviana. “Adesso – commenta Domenico Marrella, Segretario Generale della Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori – le priorità sono concentrarsi nelle ricerche, e offrire il nostro conforto alle famiglie delle vittime. Ma dopo, l’obiettivo dovrà essere quello di mettere in sicurezza tutto il sistema produttivo italiano, in modo da prevenire simili incidenti”.

“Per l’ennesima volta – osserva il Segretario Generale della Confael – siamo testimoni di morti che avvengono sui luoghi di lavoro, e per l’ennesima volta auspichiamo che le Autorità accertino quali siano state le cause, e soprattutto chi siano i responsabili dell’incidente. Ma non basta, perché non dobbiamo più rimanere inermi”.

“L’incidente di Suviana – prosegue Marrella, – conferma ancora una volta la necessità di mettere in sicurezza tutto il sistema produttivo italiano. E per farlo sono necessari dei controlli serrati. Le nuove assunzioni per aumentare il contingente degli ispettori del lavoro sono un buon segnale, ma sono solo una piccola parte degli interventi necessari. L’obiettivo che dobbiamo raggiungere è di verificare la messa in sicurezza degli impianti in tutti i cantieri d’Italia”.

Il Segretario Generale della Confael chiede quindi che “il governo convochi immediatamente dei tavoli di lavoro con le parti sociali. I Sindacati sono sempre e comunque l’ultimo baluardo a difesa e della legalità, dell’incolumità dei lavoratori, e del bene primario del lavoro”.